La nuova macchina per stampaggio a soffiaggio a Winsford

Schoeller Allibert ha investito nella creazione di una macchina per lo stampaggio di ultima generazione per raddoppiare la sua produzione di Maxipac, in risposta alla sempre crescente domanda di grandi contenitori abbattibili per le spedizioni.

La nuova macchina è stata installata nello stabilimento di Winsford in UK e sarà utilizzata per creare I pannelli che vengono impiegati nella creazione sia dei Maxipac che delle basi ceste con barre basculanti. Il nuovo macchinario può creare due basi allo stesso tempo permettendo di creare così un Maxipac ogni 100 secondi.

Il grande contenitore abbattibile Maxipac offer una soluzione compatta per lo stoccaggio, la distribuzione, o la vendita diretta nel negozio. Schoeller Allibert ha riscontrato un aumento della domanda di questo prodotto, in particolare tra i retailer perchè la tecnica di costruzione dei pannelli permette di acquistare una maggiore resistenza agli impatti ed ha un effetto visivo migliore sui prodotti in esposizione.

Matt Smith, Direttore delle Operazioni di Schoeller Allibert nell’Europa dell’Ovest, spiega:“Siamo gli unici produttori di returnable transit packaging che usano la tecnica dello stampaggio per soffiaggio. Questo permette al Maxipac di ottenere molti vantaggi ed è il motive per cui è così richiesto – per esempio, i suoi pannelli sono incredibilmente resistenti e lisce, cosa che ne permette una facile pulizia e lo rende più ergonomico e migliore esteticamente.

“Nel settore alimentare, le Maxipac sono tradizionalmente usate per vendere la patate,già pronte, per il consumatore finale. Comunque la forza e la flessibilità del prodotto lo rende adatto anche ad altri alimenti come le uova… Stiamo notando anche un aumento della domanda dei retailer DIY che utilizzano il prodotto anche per un facile recuepro del contenuto negli store, nei magazzini o sulle line di produzione”.

Lo stampaggio per soffiaggio, aggiunto ai due macchinari già presenti, permette di raddoppiare la produzione del sito di Winsford. Matt Smith continua: “Questo investimento aumenta la produttività e ci da un maggiore controllo su tutto il processo garantendo l’offerta ai nostri clienti nonostante l’incremento di domanda”.

Il nuovo investimento permette anche a Schoeller Allibert di aumentare la domanda di basi per casse con barre basculanti che sono più facilmente utilizzabili che il loro omologo in metallo. Il macchinario sarà quindi utilizzato anche per creare basi e mezze basi in stampaggio per soffiaggio.

Torna al riassunto

Procedura guidata Chiudi

Chiudi
Chiudi